Visitando il nostro sito Web l'utente accetta che stiamo usando i cookie
per assicurare la migliore esperienza di navigazione.

Elettronica 2014

Categoria principale: ROOT Categoria: Hi Tech Creato: Sabato, 25 Gennaio 2014 Pubblicato: Sabato, 25 Gennaio 2014

Quando gli analisti del mercato dell'elettronica di consumo parlano nei loro rapporti del 2014 come di un anno di transizione vuol dire che ci sono poche idee e che ci saranno poche novità. I giganti come Dell, Hp, Sony e Htc hanno speso il 2013 a riallineare le loro strategie e il proprio portafoglio prodotti per tenere a bada il calo dei prezzi e la riduzione dei margini in particolari settori merceologici.Complice naturalmente la crisi. In particolare, le giapponesi Panasonic, Sony e Sharp hanno passato tutto l'ultimo anno fiscale a incolpare lo yen forte per le cattive performance dei loro prodotti.

Novità Occhiali HiTech

Sony e Panasonic hanno interrotto la loro joint venture sugli schermi Oled per le tv. Lasciando la palla a Lg e Samsung che sono in vantaggio in questa tecnologia per concentrarsi su pannelli Lcd Ulta Ud (4k). Le strategie naturalmente sono più articolate. Sony, per esempio, dopo una profonda operazioni di taglio dei costi ha scelto di concentrarsi su smartphone e fotocamere e gaming: quest'anno si aspetta di tornare al profitto. Sharp è pronta per la produzione di massa degli innovativi display Lcd Igzo. Mentre Panasonic dopo un poderoso taglio dei costi in tutto il comparto dell'elettronica di consumo che ha comportato l'addio alle tv al plasma (il loro punto di eccellenza) è pronta a gettarsi anima e corpo nel regno della sostenibilità con pannelli solari e batterie.

Spostandoci a Taiwan Htc che sa costruire smartphone di altissima qualità è rimasta stritolata dai giganti Apple e Samsung. Tra i suoi compiti c'è quello di concentrarsi su apparecchi di fascia media come la linea Desire per generare volumi e aiutare l'azienda a tornare alla profittabilità.

In Corea Lg e Samsung da indiscussi ed emergenti leader multisettore si trovano oggi a dover fare i conti con la Cina di Hisense e Huawei, due multinazionali pronte a dare quest'anno l'assalto ai mercato occidentali (Europa compresa). Lg in particolare che a febbraio uscirà con il primo smartphone a schermo curvo, si appresta a presentare a Las Vegas il proprio sistema operativo per smart tv. Si tratterebbe di WebOs, software progettato da Palm, acquisito da Hp e poi girato ai coreani. A differenze degli smartphone che sono dominati da Android, le tv connesse non hanno ancora un sistema operativo leader. Anche il rivale Samsung con Intel sta lavorando sul proprio ecosistema che dovrebbe connettere tv e telefonini. Per entrambi l'obiettivo è quello di emanciparsi da Android e dalla tentazione di trovarsi costretti a vendere l'anima a grandi fornitori di ecosistemi come Apple, Google e Microsoft. Quanto a Samsung il 2014 dovrebbe portare un nuovo Galaxy, telefoni con schermi curvi e una valanga di smartphone low cost. L'S5, così rivelano rumors, sostituirà la plastica con il più elegante alluminio, conterrà un più potente scanner per iride e architettura a 64 bit.

Come al solito grande assente sarà la Apple che storicamente non ha mai praticato le fiere di elettronica di consumo. I tamburi della Silicon Valley continuano minacciare smartwatch e televisori targati Apple. Fonti più accreditare invece indicano un nuovo iPhone con schermo più grande (fra i 4,7 e i 5.5 pollici). Ma l'attesa vera è per le «nuove ed entusiasmanti categorie di prodotti» promesse da Tim Cook per il 2014. Per l'ad di Apple saranno oggetti che non esistono sul mercato. Esattamente quello che seve a questa industria.

Visite: 5944

Tutte le Categorie per Tutti