Visitando il nostro sito Web l'utente accetta che stiamo usando i cookie
per assicurare la migliore esperienza di navigazione.

Scuse da Google Traduttore

Categoria principale: Notizie Categoria: Curiosità Creato: Giovedì, 29 Gennaio 2015 Pubblicato: Giovedì, 29 Gennaio 2015

I servizi di traduzione automatica non sono mai perfetti, non possono esserlo davanti alle tantissime sfumature e particolarità delle migliaia di lingue in cui si chiede loro di operare. Questo è un limite evidente che le grandi azione tech, da Google a Microsoft, cercano ogni giorno di migliorare.

 gay Google Traduttore

Succede però, che al di là delle sfumature e delle costruzioni linguistiche più corrette, si incappi in imprecisioni e gaffe che possono creare più di una situazione imbarazzante. E’ il caso di quanto accaduto di recente con Google Traduttore e la parola gay, un piccolo incidente diplomatico con la comunità LGBT che ha portato l’azienda di Mountain View a scusarsi pubblicamente.

Di recente il traduttore di Google ha cominciato a fornire una varietà di sinonimi quando si traduceva la parola gay dall’inglese ad altre lingue europee o viceversa. Invece di proporre un semplice gay o un più generico omosessuale, Google ha suggerito traduzioni offensive e termini volgari decisamente inappropriati.

 

La denuncia è arrivata dall’associazione inglese All Out:

Immaginate che state imparando l’inglese e vi vengono insegnati una serie di insulti invece di termini più neutrali per gay. Google Traduttore, usato da più di 500 milioni di utenti ogni mese, suggeriva proprio dei sinonimi offensivi per la parola gay.

La petizione lanciata dal portale è stata firmata da oltre 50 mila persone e Google, alla fine, ha dovuto ammettere l’errore. Ieri, con un breve comunicato, l’azienda di Mountain View ha promesso cambiamenti immediati:

Non appena siamo stati informati che alcune delle nostre traduzioni per determinati termini davano risultati inappropriati abbiamo subito cominciato a lavorare per correggere il problema. Ci scusiamo per ogni offesa che sia stata provocata.

I nostri sistemi producono traduzioni automatiche basate su traduzioni esistenti sul web, apprezziamo sempre quando gli utenti ci inoltrano segnalazioni di questo tipo.

 

Visite: 3687

Tutte le Categorie per Tutti