Visitando il nostro sito Web l'utente accetta che stiamo usando i cookie
per assicurare la migliore esperienza di navigazione.

Intelligenza Artificiale

Categoria principale: Notizie Categoria: Curiosità Creato: Martedì, 04 Ottobre 2016 Pubblicato: Martedì, 04 Ottobre 2016

Stephen Hawking, lo scienziato-star noto per la teoria dei buchi neri, l'ha chiamato "singularity". E', nella sua definizione, una sorta di punto di non ritorno nel rapporto tra gli uomini e le intelligenze artificiali. Quando cioè i "creatori" non riusciranno più a comprendere le scelte operate dalle loro "creature", finendone per subirle.

Uno scenario futuribile e per il momento fantascientifico che affascinava Gianroberto Casaleggio. Che a questa teoria dedicò l'ultimo dei suoi video carichi di suggestioni. Oggi quel video è stato pubblicato dal figlio, Davide, con un post sul Blog delle Stelle.

"Il percorso dell'intelligenza artificiale - scrive Davide - è tracciato. Sta a noi (forse) indirizzarne lo sviluppo in modo che sia positivo per tutta la collettività. A mio padre piaceva riflettere sul futuro e il tema della Singularity lo aveva appassionato nell'ultimo periodo. Per questo aveva progettato un filmato su cosa avrebbe potuto significare questo momento per l'umanità. Non fece in tempo a pubblicarlo. Ho pensato che oggi, il giorno del suo Santo preferito nonché il compleanno del MoVimento 5 Stelle, sarebbe stato un bel giorno per renderlo pubblico e farlo conoscere a tutti".

Un filmato di circa 10 minuti che ripercorre la storia dell'intelligenza artificiale (a partire dal "Turco", il finto automa che al suo interno nascondeva non sofisticati meccanismi ma una piccola persona in grado di battere i suoi avversari a scacchi) fino agli attuali sistemi cibernetici di IA. Romanzi e film (dall'IA impazzita HAL 9000 in 2001 Odissea nello Spazio fino ai replicanti di Blade Runner) hanno mostrato il lato oscuro di questa presa di coscienza (e di potere) delle macchine. E oggi, racconta il filmato di Gianroberto Casaleggio, la crescita esponenziale di potenza e di capacità elaborativa delle macchine, la loro presenza sempre più pervasiva nella nostra vita Non a caso la conclusione del filmato è affidata ad una frase del 2015 di Hawking forte ed evocativa: "Lo sviluppo dell'IA può condurre alla fine della razza umana".

Notizia tratta da ansa.it

 

 

Visite: 2552

Tutte le Categorie per Tutti