Visitando il nostro sito Web l'utente accetta che stiamo usando i cookie
per assicurare la migliore esperienza di navigazione.

Plutone

Categoria: Notizie
Creato: Sabato, 18 Luglio 2015 Pubblicato: Sabato, 18 Luglio 2015

plutone-new

Plutone è stato fotografato il 14 luglio alle 14 (ora italiana) per la prima volta a una distanza ravvicinata grazie alla sonda spaziale New Horizons della NASA, partita più di nove anni fa dalla Terra proprio per raggiungere il pianeta nano del nostro sistema solare che si trova a circa 4,8 miliardi di chilometri da noi. Grazie alle fotografie e alle altre rilevazioni compiute da New Horizons, gli astronomi potranno comprendere meglio le caratteristiche e la storia di Plutone, corpo celeste di cui sono note poche cose anche a causa della sua posizione piuttosto remota e defilata. Nelle ultime settimane New Horizons ha già scattato alcune fotografie di Plutone nella sua fase di avvicinamento, permettendo tra le altre cose di calcolarne con più precisione le dimensioni. La NASA ha diffuso una immagine del pianeta nano scattata nell’ultima fase di avvicinamento della sonda, nelle prossime ore ne saranno pubblicate di nuove, ancora più dettagliate.

Francia, diritto all'oblio globale

Categoria: Notizie
Creato: Sabato, 13 Giugno 2015 Pubblicato: Sabato, 13 Giugno 2015

Si torna a parlare di diritto all’oblio, ora che il meccanismo per la gestire le richieste di rimozione dalle SERP da parte dei cittadini europei sembra essere stato avviato a pieno regime. La Francia, attraverso una richiesta formale inoltrata a Google da parte di CNIL (Commission Nationale de l’Informatique et des Libertés), chiede che gli effetti delle cancellazioni siano estese a tutte le versioni del motore di ricerca (ad esempio google.com) e non solamente a quelle operative nel vecchio continente (google.it, google.fr, google.de e così via).

Diritto all'oblio

L’autorità d’oltralpe, impegnata nella difesa della privacy e nella tutela dei dati personali, concede al motore di ricerca un massimo di 15 giorni per attuare il cambiamento, minacciando altrimenti la possibilità di incorrere in sanzioni dall’importo massimo comunque limitato a 150.000 dollari. Sulla stessa linea si sono espressi in passato anche l’ex Ministro della Giustizia tedesco Sabine Leutheusser-Schnarrenberger e l’Article 29 Working Party. Il CNIL vuole imporre dunque che, in seguito all’accettazione di una richiesta di eliminazione dalle pagine dei risultati, la deindicizzazione avvenga anche sulle versioni del motore di ricerca raggiungibili al di fuori del territorio europeo.

In accordo con il giudizio della Corte di Giustizia dell’Unione Europea, CNIL considera che per rendere effettiva l’ordinanza la cancellazione debba essere applicata a tutte le estensioni del motore di ricerca, poiché il servizio messo a disposizione dalla ricerca di Google costituisce un unico processo.

La replica di Google non si è fatta attendere ed è stata affidata da un portavoce alle pagine di Reuters.

Abbiamo lavorato duramente per trovare il giusto equilibrio nell’implementazione della decisione presa dalla Corte Europea, collaborando a stretto contatto con le autorità attive nella tutela dei dati personali. La decisione si focalizza sui servizi diretti agli utenti europei e questo è l’approccio che stiamo adottando nel rispettarla.

In altre parole, il motore di ricerca ribadisce il proprio impegno nel rispettare quanto imposto dall’Europa, ma limitando l’azione del diritto all’oblio entro i confini continentali. Se ne riparlerà tra due settimane, quando giungerà al termine il periodo concesso dall’autorità francese per introdurre il cambiamento richiesto.

La Bandiera del pianeta Terra

Categoria: Notizie
Creato: Sabato, 23 Maggio 2015 Pubblicato: Sabato, 23 Maggio 2015

Un giorno non troppo lontano l’uomo andrà su Marte. Considerando l’entità dell’impresa, si tratterà di una spedizione frutto dello sforzo congiunto di tutte le nazioni del mondo, volta a spalancare le porte ad innovazione e nuove prospettive per il genere umano. Quando l’astronauta toccherà il suolo, pianterà una bandiera a testimonianza dell’obiettivo raggiunto. Ma quale? Secondo il designer svedese Oskar Pernefeldt quella visibile in questo articolo.

 

La bandiera disegnata da Oskar Pernefeldt e proposta come vessillo del Pianeta Terra

La bandiera disegnata da Oskar Pernefeldt e proposta come vessillo del Pianeta Terra 
(immagine: The International Flag of Planet Earth).

Tutto è stato studiato nei minimi dettagli, a partire dalla tonalità del blu, calibrata per poter essere perfettamente visibile sia con un fondale scuro che con un retro luminoso, offrendo il giusto livello di contrasto. Anche le proporzioni della International Flag of Planet Earth sono state valutate con attenzione, scartando ipotesi come un rapporto quadrato 1:1 o i 5:8 della sezione aurea. Qui sotto una galleria di render che mostra alcuni possibili impieghi della bandiera.

Una bandiera per il Pianeta Terra
 
 

Primo Maggio a Taranto

Categoria: Notizie
Creato: Sabato, 02 Maggio 2015 Pubblicato: Sabato, 02 Maggio 2015

''Taranto ha un sapore diverso''. Molti artisti hanno spiegato così la loro partecipazione alla terza edizione del Concerto del Primo Maggio organizzato dal Comitato "Cittadini e Lavoratori Liberi e Pensanti" che anche quest'anno ha richiamato al Parco archeologico delle mura greche decine di migliaia di persone, centomila per i promotori dell'evento. ''Credo che a rendere tutto così speciale - ha sottolineato Roy Paci, che ha curato con Michele Riondino la direzione artistica - ci sia soprattutto il fattore dal basso. Questa è una manifestazione che nasce davvero dall'esigenza irrefrenabile di persone che con determinati problemi ci fanno i conti tutti i giorni''. Musica e impegno civile. Sul palco si sono alternati artisti affermati, band emergenti, rappresentanti di associazioni e movimenti.

Concertone Primo Maggio a Taranto

In mattinata il prologo con il dibattito a cui hanno preso parte Raffaella Ottaviano, don Palmiro Prisutto, Albina Colella e Renato Accorinti. Il concerto è stato aperto da Davide Berardi con "Questa è la mia terra e nun la lasso...", poi la pizzica degli Officina Zoè ha infiammato il pubblico. A seguire spazio al sound delle Bestierare con Il Muro del Canto e la musica elettronica di 'Iosonouncane'. Il rock dei Velvet ha preceduto le esibizioni di Ilaria Graziano e Francesco Forni, Brunori Sas e il tarantino Diodato che ha interpretato il suo brano più noto: "Babilonia". Quindi è stato il momento di John De Leo, ex dei Quintorigo, Francesco Baccini con "Ho voglia di innamorarmi" e Andrea Rivera con la canzone satirica e amara: "Che paese speciale". Il programma prevede, dopo l'esibizione di Mannarino, l'intervento del direttore del Fatto Quotidiano Marco Travaglio per ripercorrere la vicenda dell'Ilva e dei sette decreti legge.

Il finale è dedicato a Subsonica, Marlene Kuntz, Caparezza, LnRipley e FidoGuido. Sul palco sono saliti anche gli attivisti del Comitato dei Liberi e Pensanti. "Noi - hanno detto - siamo per la chiusura delle fonti inquinanti e per il reintegro degli operai nelle opere di bonifica. Taranto è storia e cultura. E tutto il mondo lo deve sapere".

 

Google Adventure

Categoria: Notizie
Creato: Domenica, 26 Aprile 2015 Pubblicato: Domenica, 26 Aprile 2015

Fredinburg era un manager esploratore. Era sull'Everest insieme ad altri due dipendenti di Google, che si sono salvati. E' morto per una ferita alla testa a causa della valanga sull'Himalaya provocato dal terremoto in Nepal, che ha fatto oltre millecinquecento morti.

Ne ha dato la notizia la sorella sul profilo Instagram del manager, lo stesso con cui stava descrivendo la sua avventura.

Fredinburg

Fredinburg era responsabile della privacy di Google X e co-fondatore di Google Adventure, una squadra interna a Google che ha trasformato in 'estremo' Street View, portandola in posti esotici come il Monte Everest.

Nel confermare la morte, Google si impegna a stanziare un milione di dollari per rispondere al terremoto e mette a disposizione per il Nepal 'person finder', uno strumento per aiutare a trovare i propri cari. Poco prima della valanga che gli ha tolto la vita, Fredinburg aveva postato su Twitter una sua foto, durante una pausa nella scalata con un cappuccino.
Fredinburg è il primo americano di cui si è avuta notizia ad aver perso la vita nel terremoto che ha piegato il Nepal, provocando valanghe sul Monte Everest. Non è ancora chiaro quanti americani ci potrebbero essere fra le vittime.

25 Aprile 2015

Categoria: Notizie
Creato: Sabato, 25 Aprile 2015 Pubblicato: Sabato, 25 Aprile 2015

25 APRILE IL RICORDO

- Perché il 25 aprile è festa nazionale? Il 25 aprile 1945 fu il giorno in cui, alle 8 del mattino via radio, il Comitato di Liberazione Nazionale Alta Italia proclamò l’insurrezione in tutti i territori ancora occupati dai nazifascisti, indicando a tutte le forze partigiane attive nel Nord Italia di attaccare i presidi fascisti e tedeschi. Il CLNAI emanò dei decreti legislativi prendendo il potere «in nome del popolo italiano e quale delegato del Governo Italiano», stabilendo così la condanna a morte per tutti i gerarchi fascisti (Mussolini incluso la cui fucilazione avvenne tre giorni dopo). Le parole d’ordine dei partigiani in quei giorni verso il nazifascismo furono una sola frase: «Arrendersi o perire». Entro il primo maggio gran parte del nord Italia fu liberato: Bologna (il 21 aprile), Genova (il 23 aprile) e Venezia (il 28 aprile). La Liberazione è quindi il simbolo della fine dei venti anni di dittatura fascista e l’inizio del lungo percorso di costruzione della democrazia nel nostro Paese. La fine effettiva della guerra sul territorio italiano, con la resa davanti alle azioni delle forze alleate, avvenne il 3 maggio, come stabilisce la cosiddetta resa di Caserta firmata il 29 aprile 1945.

Per il 25 Aprile ci sono diverse cerimonie istituzionali, attività didattico-formative, mostre e spettacoli, iniziative a carattere permanente. A Roma la sera del 24 aprile in piazza Vittorio si terrà la “Milonga della Liberazione”, una festa all’insegna del tango con un collegamento con Radio popolare a Mezzanotte dove il trombettista Paolo Fresu suonerà Bella ciao. La mattina del 25 aprile si svolgerà la manifestazione dell’Anpi un corteo che partirà alle 10,30 da piazza di Porta San Paolo. In Piazza del Campidoglio, alle 17 sarà presente il sindaco Marino con una serie di eventi per la Liberazione e la distribuzione di una opera sulla Resistenza di Roma fatta dalla Scuola Romana del Fumetto. La Casa del Cinema propone una giornata di proiezioni mentre il carcere di Regina Coeli apre le porte del suo teatro con lo spettacolo sulle Fosse Ardeatine: Tante facce nella memoria. A Milano il 24 aprile sarà inaugurata la Casa della Memoria, in via Confalonieri e si ballerà nel Castello Sforzesco. A mezzogiorno al Piccolo Teatro di via Rovello ci sarà il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, mentre il corteo tradizionale avrà luogo nel primo pomeriggio da corso Venezia. Per maggiori informazioni Palazzo Chigi ha dedicato un sito apposito: liberazione70.it.

25 APRILE E IL CORAGGIO DI

- Il tema del coraggio è il filo conduttore dei tre spot televisivi lanciati dalla presidenza del Consiglio e anche l’hashtag della campagna social su Twitter. Testimonial della campagna è l’ex pilota Alex Zanardi, oggi plurimedaglia per Londra 2012. Chi meglio di lui può insomma raccontare cosa significhi il coraggio di ricominciare.

 

 

Jules Bianchi

Categoria: Notizie
Creato: Lunedì, 13 Aprile 2015 Pubblicato: Lunedì, 13 Aprile 2015

13 Aprile 2015 - Sono passati sei mesi dall'incidente di Suzuka ma Jules Bianchi è ancora in coma e non ci sono stati segni di miglioramento.

Jules Bianchi

A parlare delle condizioni del pilota francese, schiantatosi con la sua Marussia contro un mezzo di soccorso durante il Gp del Giappone del 5 ottobre, il padre Philippe, in un'intervista a Nice Matin. "Jules lotta con forza, come ha sempre fatto - afferma -.

Dal punto di vista medico è stabile ma è ancora incosciente Aspettiamo e gli stiamo vicino".

 

Sottocategorie

  • Sport

    Sport per Tutti

    Conteggio articoli:
    47
    • Calcio

      Calcio news

      Conteggio articoli:
      9
  • Notizie dal web

    Seleziona un articolo da leggere

    Conteggio articoli:
    26
  • Curiosità

    Curiosità dal web

    Conteggio articoli:
    46