Visitando il nostro sito Web l'utente accetta che stiamo usando i cookie
per assicurare la migliore esperienza di navigazione.

Bando Home Care Premium

Categoria: Notizie
Creato: Mercoledì, 04 Febbraio 2015 Pubblicato: Mercoledì, 04 Febbraio 2015

L'Inps rende noto con un comunicato il bando Home Care Premium, rivolto a quelle famiglie che hanno una persona anziana non autosufficiente o persona disabile e che necessita di assistenza continua. Il bando prevede l'erogazione fino a 1.200 euro mensili; la scadenza di presentazione della domanda è il 27 febbraio.
I soggetti beneficiari sono i dipendenti e pensionati pubblici, utenti della gestione Ex Inpdap, i loro coniugi conviventi e i loro familiari di primo grado non autosufficienti (adulti e anziani, minori e adulti disabili).

Come presentare domanda per il bonus Home Care Premium?

Le persone interessate al bonus economico di Home Care Premium, dovranno presentare domanda per via telematica direttamente sul sito dell'Inps; necessario ai fini della presentazione della domanda è essere in possesso del Pin, ossia del codice univoco identificativo che rivela l'identità del richiedente e che consente l'accesso al modulo di iscrizione nella banca dati.

Home Care Premium

Una volta compilato il modulo online, occorre che esso sia inviato alla sede provinciale competente dell'Inps, ciò può avvenire attraverso i seguenti canali:

  • manualmente presso la sede provinciale dell'Inps
  • attraverso posta elettronica certificata ossia pec (copia digitalizzata+documento d'identità)
  • posta tradizionale con raccomandata a/r (domanda+documento d'idendità)
  • mediante fax (domanda+documento d'identità)

Prestazioni riconosciute dall'Inps

La determinazione del valore delle prestazioni dirette e indirette è commisurata al valore dell'attestazione ISEE del nucleo familiare in cui compare il beneficiario, che è obbligatoria per determinare i benefici assistenziali, pertanto, prima di inviare la domanda è necessario farla elaborare.

L'Inps pertanto riconosce per un periodo di 9 mesi un contributo economico a favore del beneficiario; il contributo è variabile a seconda dell'attestazione Isee, per un valore minimo di 200 euro mensili ad un valore massimo di 1200 euro. (Esempio indicatore Isee <8000 euro dà accesso ad un contributo di 1200 euro mensili).
Nei prossimi giorni vi daremo ulteriori informazioni, pertanto vi invitiamo al fine di essere costantemente aggiornati di premere il tasto segui in alto a sinistra.

 

Eredità di Robin Williams

Categoria: Notizie
Creato: Mercoledì, 04 Febbraio 2015 Pubblicato: Mercoledì, 04 Febbraio 2015

(ANSA) - NEW YORK, 3 FEB - E' battaglia legale per l'eredità di Robin Williams.

Robin Williams

A meno di sei mesi dalla morte, è guerra tra l'ultima moglie Susan Schneider e i tre figli, Zachary, Zelda e Cody, nati dai due precedenti matrimoni.

Oggetto del contendere alcuni oggetti personali nonché premi e riconoscimenti collezionati dall'attore, morto suicida lo scorso agosto, durante la carriera, custoditi nelle due case di Napa e Tiburon, entrambe non lontano da San Francisco.

L'appuntamento è per il 30 marzo in tribunale.

Corea del Nord, leva obbligatoria per le donne

Categoria: Notizie
Creato: Domenica, 01 Febbraio 2015 Pubblicato: Domenica, 01 Febbraio 2015

La Corea del Nord istituisce la leva militare obbligatoria per le donne, di età compresa tra i 17 e i 20 anni, per rafforzare le forze di difesa della nazione che conta già su un esercito di 1,2 milioni di effettivi.

Corea del Nord leva obbligatoria per le donne

Alla fine del 2014, è stato detto, "abbiamo ricevuto ordini per tutte le donne che hanno concluso le scuole medie e superiori di prepararsi per la leva militare obbligatoria".

Gli uomini devono servire per 10 anni mentre il servizio obbligatorio per le donne è fino ai 23 anni.

Sergio Mattarella nuovo Presidente della Repubblica

Categoria: Notizie
Creato: Sabato, 31 Gennaio 2015 Pubblicato: Sabato, 31 Gennaio 2015

Forse ha ragione Pino Pisicchio, che conosce bene i suoi colleghi parlamentari: a Montecitorio lo conoscono in pochi, l'uomo che è diventato il dodicesimo presidente della Repubblica.

Perché in Transatlantico lui non si fa vedere da sette anni, e da allora qui dentro è cambiato quasi tutto: a cominciare dalle facce dei deputati. Però si fa presto a descriverlo. Avete presente Renzi? Bene, Sergio Mattarella è il suo esatto contrario. E' uno che ama il grigio, evita le telecamere, parla a bassa voce e coltiva le virtù della pacatezza, dell'equilibrio e della prudenza.

"In confronto a lui, Arnaldo Forlani è un movimentista" disse una volta Ciriaco De Mita, che lo conosce meglio di tutti perché 28 anni fa lo nominò ministro. Ma proprio De Mita sa che sotto quel vestito grigio e dietro quei modi felpati c'è un uomo con la schiena dritta, un hombre vertical capace di discutere giorni interi per trovare un compromesso con l'avversario, ma anche di diventare irremovibile se deve difendere un principio, una regola o un imperativo morale.

Come fece la sera del 26 luglio 1990, quando  -  con un gesto che ancora oggi Berlusconi ricorda  -  si dimise da ministro della Pubblica Istruzione perché Andreotti aveva posto la fiducia sulla legge Mammì, quella che sanava definitivamente le tre reti televisive del Cavaliere. Si dimisero in cinque (c'erano anche Martinazzoli, Fracanzani, Misasi e Mannino) ma fu lui a spiegare quel gesto di rottura senza precedenti, e lo fece a bassa voce e senza usare un solo aggettivo polemico: "Riteniamo che porre la fiducia per violare una direttiva comunitaria sia, in linea di principio, inammissibile...".


Sergio MattarellaNuovo Presidente della Repubblica

Poi, quella sera, incrociò Martinazzoli e gli chiese: "Hai consegnato la lettera di dimissioni?". "Certo, l'ho appena fatto". "E hai fatto una fotocopia?". "No, perché?". "Perché Andreotti è capace di mangiarsela, la tua lettera, pur di farla scomparire...".

Esami di Stato 2015

Categoria: Notizie
Creato: Venerdì, 30 Gennaio 2015 Pubblicato: Venerdì, 30 Gennaio 2015

L’Esame di Stato, che si svolge al termine del primo e del secondo ciclo di istruzione, è un traguardo fondamentale del percorso scolastico dello studente ed è finalizzato a valutare le competenze acquisite dagli studenti al termine del ciclo. Per sostenere l’Esame di Stato lo studente deve essere preventivamente ammesso con una decisione assunta dal consiglio di classe nello scrutinio finale dell’ultima classe del percorso di studi.

L’Esame di Stato, per entrambi i cicli, si articola in più prove scritte e in un colloquio. In particolare per il primo ciclo le prove scritte sono tre, predisposte dalle singole commissioni d’esame, oltre a una prova scritta, a carattere nazionale, per l’italiano e la matematica. Per il secondo ciclo le prove scritte sono tre (le prime due a carattere nazionale, la terza dalle singole commissioni d’esame); la prima è comune a tutti gli indirizzi di studi, mentre la seconda è specifica per l’indirizzo frequentato.

Terremoto a Roma

Categoria: Notizie
Creato: Domenica, 18 Gennaio 2015 Pubblicato: Domenica, 18 Gennaio 2015

17-1-2015, Roma

Alle ore 20.13 si è verificato un terremoto di magnitudo 3,2 nella zona dei Monti Sabatini, subito a nord di Roma. I comuni più vicini all'epicentro sono Morlupo, Castelnuovo di Porto, Sacrofano, Riano. L'ipocentro è stato localizzato a 2,6 km di profondità. Il sisma, seppur lieve, è stato ben avvertito nei quartieri del IV municipio, soprattutto nei piani alti delle case e da persone sedute. I lampadari hanno oscillato moderatamente. Se hai sentito il terremoto, compila il questionario dell'INGV (istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia): grazie ai dati forniti dai cittadini, i sismologi potranno ricostruire le mappe di intensità sismica avvertita nel territorio. Dai primi dati forniti risulta che nella zona il grado di intensità si sia attestato su un valore di 4 della scala Mercalli. Non ci sarebbero danni nè a persone nè a edifici.

Centinaia le telefonate ai vigili el fuoco, presi d'assalto i siti internet dell'INGV e dei giornali on-line, alcuni dei quali sono rimasti bloccati per dei minuti per il sovraccarico. Per molti la preoccupazione era che si trattasse di forte terremoto in Abruzzo o sulla fascia appenninica laziale. La zona romana è geologicamente soggetta a terremoti di lieve intensità, sia nella zona dei Colli albani che dei Sabatini. Questi piccoli terremoti sono dovuti al recente passato vulcanico di queste aree.

Morto Pino Daniele, grave lutto per la musica italiana

Categoria: Notizie
Creato: Lunedì, 05 Gennaio 2015 Pubblicato: Lunedì, 05 Gennaio 2015

Lutto nel mondo della musica: è morto Pino Daniele.

Lo conferma all'ANSA il manager Ferdinando Salzano.

Il cantautore napoletano, che avrebbe compiuto 60 anni il 19 marzo, sarebbe stato stroncato nella notte da un infarto.

"E' un momento terribile", ha commentato la figlia Sara.

Pino Daniele

Tanti i messaggi di addio sul web da parte di colleghi e amici, come Eros Ramazzotti e Laura Pausini.

Sottocategorie

  • Sport

    Sport per Tutti

    Conteggio articoli:
    47
    • Calcio

      Calcio news

      Conteggio articoli:
      9
  • Notizie dal web

    Seleziona un articolo da leggere

    Conteggio articoli:
    27
  • Curiosità

    Curiosità dal web

    Conteggio articoli:
    46

Tutte le Categorie per Tutti