Visitando il nostro sito Web l'utente accetta che stiamo usando i cookie
per assicurare la migliore esperienza di navigazione.

70 anni di Tex

Categoria principale: Notizie Categoria: Notizie dal web
Creato: Lunedì, 24 Settembre 2018 Pubblicato: Lunedì, 24 Settembre 2018

Sergio Bonelli Editore celebra il ranger con una grande mostra intitolata Tex. 70 anni di un mito, ospitata dal 2 ottobre 2018 al 27 gennaio 2019 al Museo della Permanente di Milano.

La mostra, curata da Gianni Bono, storico e studioso del fumetto italiano, racconta come Tex sia riuscito, nel corso degli anni, non solo a conquistare generazioni diverse grazie al suo profondo senso di giustizia e alla sua innata generosità entrando a far parte delle abitudini di lettura degli italiani, dal 1948 a oggi, ma anche come sia diventato un eroe e un vero e proprio fenomeno di costume.

Acquista Biglietto

La mostra di Tex

CES 2017

Categoria principale: Notizie Categoria: Notizie dal web
Creato: Mercoledì, 11 Gennaio 2017 Pubblicato: Mercoledì, 11 Gennaio 2017

Il CES 2017 è ufficialmente terminato ed è possibile tirare le somme su una manifestazione che come ogni anno ha mostrato il meglio dell’evoluzione tecnologica. A farla da padrone è stata l’auto a guida autonoma: l’intelligenza artificiale è una delle tendenze tecnologiche del 2017 e il CES ne è stata la dimostrazione.

Per quanto riguarda il mondo del mobile abbiamo visto come durante questa manifestazione sono stati definiti i trend principali che saranno poi presentati in maniera più approfondita al Mobile World Congress del mese prossimo.

Come abbiamo già detto, tutte le aziende hanno avuto un occhio di riguardo per l’intelligenza artificiale e i software AR (augmented reality) e VR (virtual reality), ma la cosa che ci ha più colpiti è la presenza di molti dispositivi con un costo relativamente basso, il che evidenzia la tendenza ad ottenere il massimo delle prestazioni, nonostante un budget limitato.

Ma passiamo ai prodotti presentati durante il CES 2017.

Aggiornamento win 10 blocca connessione

Categoria principale: Notizie Categoria: Notizie dal web
Creato: Sabato, 17 Dicembre 2016 Pubblicato: Sabato, 17 Dicembre 2016

Senza troppo clamore, Microsoft ha rilasciato un aggiornamento di Windows 10 che rimedia ai danni fatti da un precedente update pubblicato la scorsa settimana.

Internet bloccato

A partire dallo scorso 9 dicembre, infatti, diversi utenti per lo più europei hanno iniziato a segnalare che il loro PC con Windows 10 non riusciva più a connettersi a Internet (né alla rete locale, per quelli in LAN) dopo un riavvio.

In quella data era stato pubblicato l'aggiornamento KB3201845 che, a quanto pare, porta con sé uno spiacevole effetto collaterale: pasticciando con il client DHCP, rende impossibile connettersi a Internet.

Dal 9 dicembre a oggi Microsoft è rimasta molto abbottonata sulle cause del problema che ha iniziato ad affliggere un numero crescente di utenti. Fortunatamente, l'inconveniente non sembra capitare sempre, ma soltanto quando si verificano certe condizioni.

Finalmente però ha rilasciato una correzione che riporta la situazione alla normalità: stando a quanto dichiara un moderatore dei forum dell'azienda, la patch KB3206632 risolve definitivamente il problema.

 Gli utenti di Windows 10 faranno quindi bene a controllare che anche quest'ultimo aggiornamento sia installato: qualora non lo sia, infatti, un eventuale riavvio del PC potrebbe portare a una brutta sorpresa.

 

 

Giochi Windows su Apple

Categoria principale: Notizie Categoria: Notizie dal web
Creato: Sabato, 26 Novembre 2016 Pubblicato: Sabato, 26 Novembre 2016

Klondike, Spider, Freecell sono dei nomi che evocano i primordi dell'informatica, che ci ricordano quei tempi in cui, davanti al nostro Windows 3.0, giocavamo su schermo con le carte francesi. Ora quegli stessi giochi sono pronti a fare un passo avanti, sbarcando su iPhone e iPad. Con un'operazione nostalgia che sarà cara ai gamer d'antan, Microsoft ha rilasciato Solitaire Collection, applicazione per iOS che riporta in vita quei giochi nati ben 25 anni fa. Insieme ai tre già citati troviamo anche Tripeaks e Pyramid, un quintetto che, sparito da Windows 8, era tornato in Windows 10 con il nome di Microsoft Solitaire Collection, lo stesso che contraddistingue le app per Android e Windows. Solo ora però debutta anche sui dispositivi della Mela.

Games

Anche xbox live

Chiaramente la grafica è stata rinnovata, le carte «pixellate» del passato hanno lasciano spazio a elaborazioni più curate e in linea con i tempi. Conservando però le tradizioni: Microsoft ha scelto di lasciare intatta una delle animazioni più celebri dell'informatica, la cascata di carte a fondo schermo quando si completava il Solitario. L'operazione di ammodernamento comprende anche le sfide giornaliere: completando i cinque solitari nei quattro livelli di difficoltà si ottengono premi e badge e poi l'applicazione propone nuovi solitari che vengono garantiti come risolvibili. Da ultimo c'è il collegamento a Xbox Live, che consente di iniziare a giocare su una piattaforma per poi proseguire su un altra, dall'iPhone al tablet Android passando per Windows 10 e Xbox One.

I cinque giochi

Per i più giovani (e gli smemorati) è bene dare una rinfrescata sui giochi. Klondike è il classico solitario in cui dobbiamo rimuovere tutte le carte dal tavolo con il sistema a una o a tre carte, e con il punteggio tradizionale o il metodo di punteggio Vegas. Spider presenta otto colonne di carte che vanno rimosse con il minor numero di mosse possibile. Si può iniziare a giocare con un solo seme e poi aumentare la difficoltà aggiungendo gli altri. FreeCell, uno dei più amati, è una versione avanzata del solitario classico con quattro celle extra per spostare le carte. È più strategico di Klondike ma anche più complesso. Meno noto è TriPeaks, in cui si selezionano carte in sequenza, crescente o decrescente, per guadagnare punti e liberare il tavolo. Da ultimo ecco Pyramid. Qui dobbiamo abbinare due carte che sommate danno 13 per rimuoverle dal tavolo e cercare così di raggiungere la vetta della piramide. Insomma, quest'app porta una ventata di novità andando a pescare dal passato, puntando a una semplicità ludica che offre divertimento da più di due decenni. Gratuita ma non gratis. Va detto che l'app si può scaricare gratuitamente ma non è gratuita. Offre infatti acquisti in app che consentono di evitare le pubblicità e avere alcuni bonus. Fino al 31 dicembre, la Premium Edition sarà gratuita per un mese calcolato dal giorno del download, poi costerà 1,09 euro al mese o 10,99 euro annui.

Fonte

Corriere.it

 

Il futuro è su Marte

Categoria principale: Notizie Categoria: Notizie dal web
Creato: Mercoledì, 28 Settembre 2016 Pubblicato: Mercoledì, 28 Settembre 2016

Il futuro dei viaggi interplanetari l’ha tracciato, con un progetto visionario, proprio ieri Elon Musk, ma anche il presente è eccitante e pieno di imprese degne di nota.

Marte

Ne ha parlato Umberto Guidoni nell’incontro “A spasso nello Spazio” in diretta da Cagliari, nell’ambito dell’iniziativa Panorama d’Italia.
«A Marte, prima o poi arriveremo, ma nel frattempo – ha detto Guidoni – i robot saranno i nostri occhi sui pianeti esplorabili».

L’astronauta italiano ha passato in rassegna quelli del Sistema Solare, soffermandosi su Marte e sulla missione ExoMars: il 19 ottobre l’Europa poserà sul Pianeta Rosso un primo lander dimostrativo (Schiaparelli), con una stazione meteorologica per favorire un successivo ammartaggio.
 
Su Marte cercheremo acqua, lo stesso elemento che il telescopio Hubble ha appena individuato, sotto forma di geyser, anche su Europa, la Luna di Giove, e che Juno sta cercando nell’atmosfera del gigante gassoso.
 
E per due missioni all’inizio ce n’è una che termina, quella di Rosetta(l’accometaggio è fissato per venerdì 30 settembre). Il Sistema Solare non è mai stato così interessante.

 

iOS 9.3.3 ed OS X 10.11.6

Categoria principale: Notizie Categoria: Notizie dal web
Creato: Lunedì, 18 Luglio 2016 Pubblicato: Lunedì, 18 Luglio 2016

Oltre alla terza beta di iOS 10, Apple ha rilasciato anche iOS 9.3.3 per iPhone, iPad ed iPod Touch. Questa versione della piattaforma operativa di Apple offre diverse correzioni di bug e miglioramento delle prestazioni. iOS 9.3.3 arriva dopo un periodo di test che ha portato al rilascio di cinque versioni beta.

Aggiornamento Apple

E’ possibile aggiornare i propri device con iOS 9.3.2 utilizzando l’apposita funzione in Impostazioni, Generali, Aggiornamento Software. E’ necessario avere il device connesso ad una rete Wi-Fi e con almeno il 50% di batteria residua.

Apple ha anche rilasciato OS X 10.11.6. Anche in questo caso si tratta di una release che offre un miglioramento delle prestazioni e la la correzione di alcuni bug presenti nella precedente release.

 

Google Cardboard

Categoria principale: Notizie Categoria: Notizie dal web
Creato: Venerdì, 05 Febbraio 2016 Pubblicato: Venerdì, 05 Febbraio 2016

Google ha recentemente presentato un sistema di visione di foto in realtà virtuale (VR) con cui è possibile fare dei viaggi in luoghi incredibili e lontani avendo l'impressione di essere sul posto.

Google Cardboard

Questa magia è possibile grazie alla nuova app Fotocamera Cardboard per Android che trasforma lo smartphone in una fotocamera VR (realtà virtuale). Scattare una foto è semplicissimo, basta tenere in mano lo smartphone e farlo ruotare in cerchio.

Successivamente, vi basterà mettere il telefono in un visore Google Cardboard (che è possibile comprare on-line per pochi euro o costruire) per provare qualcosa di nuovo: una foto VR!

Il visore è compatibile con smartphone dotati di schermi fino a 6 pollici (per internderci il Samsung S5 possibile un display da 5,1 pollici).

 

Facebook vs Periscope

Categoria principale: Notizie Categoria: Notizie dal web
Creato: Lunedì, 07 Dicembre 2015 Pubblicato: Lunedì, 07 Dicembre 2015

Facebook si lancia completamente nelle dirette video in streaming dal cellulare rendendo disponibile la funzione Live Video a tutti gli utenti e non solo a celebrità o personaggi pubblici. Una sfida importante a pionieri del settore come Meerkat e Periscope di Twitter visto che Fb ha una base potenziale di utilizzatori di un miliardo e mezzo di persone. La novità per ora partirà dagli Usa e per i possessori di iPhone. Arriva insieme a un'altra funzionalità: i collage per foto e video.

Facebook vs Periscope

Con Live Video, spiega Facebook, gli utenti potranno lanciare delle dirette video, accessibili con lo streaming, da condividere con i propri amici. La novità per ora è limitata ad alcuni utenti di iPhone negli Usa, ma il servizio sarà gradualmente ampliato. Durante la trasmissione gli utenti potranno scrivere una breve descrizione di ciò che condividono, scegliere il pubblico a cui si rivolgono e vedere in tempo reale chi sta seguendo il loro live. Ci saranno anche i commenti al live. Proprio come accade con l'app Periscope di Twitter.

In più arriva anche la possibilità di realizzare dei collage di foto e video, una nuova funzione per aumentare il coinvolgimento degli utenti proprio con gli elementi più amati sul social network in blu: immagini e filmati. Anche in questo caso la funzione è disponibile per iPhone, gli utenti Android dovranno aspettare l'inizio del prossimo anno.

WhatsApp per iOS

Categoria principale: Notizie Categoria: Notizie dal web
Creato: Sabato, 18 Luglio 2015 Pubblicato: Sabato, 18 Luglio 2015

Il prossimo aggiornamento di WhatsApp per iOS porterà con sé numerose novità che riguardano il più noto software per la messaggistica istantanea. Novità che in parte erano già state anticipate ma alle quali, secondo iPhoneItalia, se ne aggiungono molte altre. Vediamole con ordine.

WhatsApp

WhatsApp su AppleWatch. Prima di tutto WhatsApp sarà disponibile anche su AppleWatch. Attenzione però, non si tratterà dell’applicazione vera e propria - che dovrebbe arrivare più avanti - ma di una semplice integrazione che sarà però in grado di farvi i leggere i messaggi direttamente sul vostro orologio e di dare il comando per aprire la app su iPhone.

WhatsApp via web. Come già avvenuto per gli utenti Android, anche gli utenti iOS potranno usare WhatsApp via web grazie alla piattaforma creata qualche mese. Fino a oggi, delle “misteriose” limitazioni imposte da Apple avevano impedito che anche chi possiede un iPhone potesse utilizzare WhatsApp anche sul computer. Col prossimo aggiornamento, questo limite verrà meno.

Interfaccia grafica. Ci sarà anche una nuova interfaccia grafica. Ed è anche ora, visto che sono circa due anni che la veste grafica (molto funzionale) non viene rinnovata e portata alla pari dell’ultima versione disponibile per Android, che fa ampio uso del nuovo material design introdotto da Google.

Cambiano i prezzi. Nell’ultimo periodo WhatsApp è rimasto gratuito per gli utenti iOs, adesso, stando alle indiscrezioni, la pacchia sta per finire. Il costo sarà ovviamente molto limitato, si parla di 89 centesimi per un anno, con la possibilità di spendere 2.69 per tre anni o 4.49 per cinque. La comodità sta solo nel non dover rinnovare ogni anno, perché per assurdo le opzioni più lunghe costano qualche centesimo in più.

Arrivano i like e l’opzione “segna come non letto”. Come era già stato anticipato, con il prossimo aggiornamento sarà possibile mettere un like ai contenuti che ci vengono mandati e sarà anche possibile archiviare come “non letto” un messaggio. Resta da capire come questa cosa si rapporterà alla doppia spunta blu che comunque avvisa il nostro contatto che il messaggio è stato ricevuto e letto.

Le nuove notifiche. Si potrà mettere il muto alle conversazioni (cosa che oggi è possibile solo per quelle di gruppo) e verranno introdotte notifiche che potranno essere personalizzate per ogni singola chat.

Chiamate a basso consumo. Una delle novità che ha portato più entusiasmo tra gli utenti di WhatsApp è quella delle telefonate. Che però consumano una marea di banda e rischia di farci rimanere a secco in tempi brevi. Per questo con il prossimo aggiornamento sarà possibile scegliere l’opzione “a basso consumo”, che chiaramente inciderà non poco sulla qualità.

 

p2p Maelstrom!

Categoria principale: Notizie Categoria: Notizie dal web
Creato: Sabato, 18 Luglio 2015 Pubblicato: Sabato, 18 Luglio 2015

Arriva Maelstrom! il nuovo Browser P2P creato da BitTorrent

Arriva Project Maelstrom! è il nuovo browser P2P basato sulla rete torrent. Disponibile al download gratuito, Project Maelstrom è un progetto di BitTorrent sviluppato sul codice sorgente di Chrome.

 ”Si tratta del primo passo verso un web veramente distribuito, che non si basa su server centralizzati” ha dichiarato un portavoce dell’azienda.

Il progetto, avviato ormai diversi mesi fa, ha l’obiettivo di eliminare il bisogno di un server centralizzato per la navigazione online e, quindi, di dare maggiore controllo agli utenti finali grazie proprio alla tecnologia P2P.

Non è la prima volta che BitTorrent cerca di rivoluzionare la rete. Sono passati ben dodici anni da quando questo protocollo fece la sua entrata trionfale nell’ormai obsoleto panorama del file-sharing, all’epoca dominato dalla rete eDonkey. Lentamente esso conquistò la propria fetta di utenti, arrivando a trarne a sé la maggior parte, il tutto grazie ai propri vantaggi: su tutti la velocità di condivisione per quanto riguarda i file di grosse dimensioni.

Progetto Maelstrom è costruito su una versione modificata di Chromium, il progetto open source che esmula il browser Chrome di Google.

Il browser Maelstrom servirà le pagine web direttamente dal computer dei suoi utenti, allo stesso modo di come funziona la condivisione di file sulla rete BitTorrent, in cui non esiste un server centrale dove i file sono collocati ma dove ogni file risiede fisicamente su più computer degli utenti sparsi nel mondo.

Arriva Maelstrom! il nuovo Browser P2P creato da BitTorrent

Insomma, per il web sarebbe una vera rivoluzione, che ribalta il concetto di web e che offre una nuova chiave di lettura e che, nel tempo, potrebbe cambiare radicalmente il modo di creare e far fruire i propri contenuti sulla rete Internet, magari incentivando anche la neutralità della Rete stessa.

Con Project Maelstrom un sito web, anziché essere accessibile da un unico server, viene distribuito dagli stessi utenti che lo visitano in modalità P2P

Se siete curiosi di provare in anteprima Maelstrom potete farlo subito, a patto che stiate usando Windows. Questa prima beta del browser è disponibile soltanto per i sistemi operativi di casa Microsoft, ma da qui al momento del rilascio ufficiale dovrebbe arrivare anche sugli altri sistemi operativi.

Download: Browser Project Maelstrom

 

 

Tutte le Categorie per Tutti