Visitando il nostro sito Web l'utente accetta che stiamo usando i cookie
per assicurare la migliore esperienza di navigazione.

Facebook vs Periscope

Categoria principale: Notizie Categoria: Notizie dal web
Creato: Lunedì, 07 Dicembre 2015 Pubblicato: Lunedì, 07 Dicembre 2015

Facebook si lancia completamente nelle dirette video in streaming dal cellulare rendendo disponibile la funzione Live Video a tutti gli utenti e non solo a celebrità o personaggi pubblici. Una sfida importante a pionieri del settore come Meerkat e Periscope di Twitter visto che Fb ha una base potenziale di utilizzatori di un miliardo e mezzo di persone. La novità per ora partirà dagli Usa e per i possessori di iPhone. Arriva insieme a un'altra funzionalità: i collage per foto e video.

Facebook vs Periscope

Con Live Video, spiega Facebook, gli utenti potranno lanciare delle dirette video, accessibili con lo streaming, da condividere con i propri amici. La novità per ora è limitata ad alcuni utenti di iPhone negli Usa, ma il servizio sarà gradualmente ampliato. Durante la trasmissione gli utenti potranno scrivere una breve descrizione di ciò che condividono, scegliere il pubblico a cui si rivolgono e vedere in tempo reale chi sta seguendo il loro live. Ci saranno anche i commenti al live. Proprio come accade con l'app Periscope di Twitter.

In più arriva anche la possibilità di realizzare dei collage di foto e video, una nuova funzione per aumentare il coinvolgimento degli utenti proprio con gli elementi più amati sul social network in blu: immagini e filmati. Anche in questo caso la funzione è disponibile per iPhone, gli utenti Android dovranno aspettare l'inizio del prossimo anno.

WhatsApp per iOS

Categoria principale: Notizie Categoria: Notizie dal web
Creato: Sabato, 18 Luglio 2015 Pubblicato: Sabato, 18 Luglio 2015

Il prossimo aggiornamento di WhatsApp per iOS porterà con sé numerose novità che riguardano il più noto software per la messaggistica istantanea. Novità che in parte erano già state anticipate ma alle quali, secondo iPhoneItalia, se ne aggiungono molte altre. Vediamole con ordine.

WhatsApp

WhatsApp su AppleWatch. Prima di tutto WhatsApp sarà disponibile anche su AppleWatch. Attenzione però, non si tratterà dell’applicazione vera e propria - che dovrebbe arrivare più avanti - ma di una semplice integrazione che sarà però in grado di farvi i leggere i messaggi direttamente sul vostro orologio e di dare il comando per aprire la app su iPhone.

WhatsApp via web. Come già avvenuto per gli utenti Android, anche gli utenti iOS potranno usare WhatsApp via web grazie alla piattaforma creata qualche mese. Fino a oggi, delle “misteriose” limitazioni imposte da Apple avevano impedito che anche chi possiede un iPhone potesse utilizzare WhatsApp anche sul computer. Col prossimo aggiornamento, questo limite verrà meno.

Interfaccia grafica. Ci sarà anche una nuova interfaccia grafica. Ed è anche ora, visto che sono circa due anni che la veste grafica (molto funzionale) non viene rinnovata e portata alla pari dell’ultima versione disponibile per Android, che fa ampio uso del nuovo material design introdotto da Google.

Cambiano i prezzi. Nell’ultimo periodo WhatsApp è rimasto gratuito per gli utenti iOs, adesso, stando alle indiscrezioni, la pacchia sta per finire. Il costo sarà ovviamente molto limitato, si parla di 89 centesimi per un anno, con la possibilità di spendere 2.69 per tre anni o 4.49 per cinque. La comodità sta solo nel non dover rinnovare ogni anno, perché per assurdo le opzioni più lunghe costano qualche centesimo in più.

Arrivano i like e l’opzione “segna come non letto”. Come era già stato anticipato, con il prossimo aggiornamento sarà possibile mettere un like ai contenuti che ci vengono mandati e sarà anche possibile archiviare come “non letto” un messaggio. Resta da capire come questa cosa si rapporterà alla doppia spunta blu che comunque avvisa il nostro contatto che il messaggio è stato ricevuto e letto.

Le nuove notifiche. Si potrà mettere il muto alle conversazioni (cosa che oggi è possibile solo per quelle di gruppo) e verranno introdotte notifiche che potranno essere personalizzate per ogni singola chat.

Chiamate a basso consumo. Una delle novità che ha portato più entusiasmo tra gli utenti di WhatsApp è quella delle telefonate. Che però consumano una marea di banda e rischia di farci rimanere a secco in tempi brevi. Per questo con il prossimo aggiornamento sarà possibile scegliere l’opzione “a basso consumo”, che chiaramente inciderà non poco sulla qualità.

 

p2p Maelstrom!

Categoria principale: Notizie Categoria: Notizie dal web
Creato: Sabato, 18 Luglio 2015 Pubblicato: Sabato, 18 Luglio 2015

Arriva Maelstrom! il nuovo Browser P2P creato da BitTorrent

Arriva Project Maelstrom! è il nuovo browser P2P basato sulla rete torrent. Disponibile al download gratuito, Project Maelstrom è un progetto di BitTorrent sviluppato sul codice sorgente di Chrome.

 ”Si tratta del primo passo verso un web veramente distribuito, che non si basa su server centralizzati” ha dichiarato un portavoce dell’azienda.

Il progetto, avviato ormai diversi mesi fa, ha l’obiettivo di eliminare il bisogno di un server centralizzato per la navigazione online e, quindi, di dare maggiore controllo agli utenti finali grazie proprio alla tecnologia P2P.

Non è la prima volta che BitTorrent cerca di rivoluzionare la rete. Sono passati ben dodici anni da quando questo protocollo fece la sua entrata trionfale nell’ormai obsoleto panorama del file-sharing, all’epoca dominato dalla rete eDonkey. Lentamente esso conquistò la propria fetta di utenti, arrivando a trarne a sé la maggior parte, il tutto grazie ai propri vantaggi: su tutti la velocità di condivisione per quanto riguarda i file di grosse dimensioni.

Progetto Maelstrom è costruito su una versione modificata di Chromium, il progetto open source che esmula il browser Chrome di Google.

Il browser Maelstrom servirà le pagine web direttamente dal computer dei suoi utenti, allo stesso modo di come funziona la condivisione di file sulla rete BitTorrent, in cui non esiste un server centrale dove i file sono collocati ma dove ogni file risiede fisicamente su più computer degli utenti sparsi nel mondo.

Arriva Maelstrom! il nuovo Browser P2P creato da BitTorrent

Insomma, per il web sarebbe una vera rivoluzione, che ribalta il concetto di web e che offre una nuova chiave di lettura e che, nel tempo, potrebbe cambiare radicalmente il modo di creare e far fruire i propri contenuti sulla rete Internet, magari incentivando anche la neutralità della Rete stessa.

Con Project Maelstrom un sito web, anziché essere accessibile da un unico server, viene distribuito dagli stessi utenti che lo visitano in modalità P2P

Se siete curiosi di provare in anteprima Maelstrom potete farlo subito, a patto che stiate usando Windows. Questa prima beta del browser è disponibile soltanto per i sistemi operativi di casa Microsoft, ma da qui al momento del rilascio ufficiale dovrebbe arrivare anche sugli altri sistemi operativi.

Download: Browser Project Maelstrom

 

 

Tutti hanno diritto ad una squadra di calcio!

Categoria principale: Notizie Categoria: Notizie dal web
Creato: Domenica, 12 Aprile 2015 Pubblicato: Domenica, 12 Aprile 2015

Hattrick è l'originale gioco di calcio manageriale online. Qui puoi creare il tuo club calcistico, costruire la squadra dei tuoi sogni, competere contro centinaia di migliaia di utenti reali da ogni parte del mondo.

Prendi la tua squadra - è gratis e siamo sempre alla ricerca di nuovi talenti!

Gioco calcio manageriale

Gioco manageriale strategico

Hattrick è un gioco di calcio strategico: batti gli avversari sul campo oggi o costruisci una squadra vincente con una strategia a lungo termine. Hattrick è un gioco mondiale multiplayer, permanentemente online dal 1997!

Semplice da giocare

È facile cominciare Hattrick, non è richiesto nessun download e per vincere non c'è bisogno di essere sempre online.

Gioco sociale

La comunità è una parte fondamentale di Hattrick. Partecipa ai nostri forum attivi e troverai amici di ogni parte del mondo.
 
Collegati a www.hattrick.org e prova a giocare, non costa nulla.
 
 

Meerkat

Categoria principale: Notizie Categoria: Notizie dal web
Creato: Sabato, 21 Marzo 2015 Pubblicato: Sabato, 21 Marzo 2015

In pochi giorni ha raccolto 150mila utenti, è diventata virale e fa già paura a Twitter: è l'app Meerkat che da' un contributo notevole alla diffusione dello streaming per tutti. Permette di trasmettere 'live' tutto quello di cui gli utenti sono testimoni, da un evento sportivo alla cronaca, andando un passo oltre YouTube grazie alla maggiore immediatezza. "Vogliamo essere la piattaforma primaria di contenuti generati da utenti", ha spiegato il giovane Ben Rubin, Ceo e co-fondatore.

Sulla crescita dell'app scommette anche il Wall Street Journal. Secondo il quotidiano finanziario, Meerkat potrebbe essere adottata sempre di più dai politici per tenere aggiornati i propri elettori in tempo reale sulle loro iniziative. L'app è disponibile dal 27 febbraio solo su piattaforma iOS e Ben Rubin l'ha presentata in uno dei contesti più trendy del momento, il festival South by Southwest in Texas.

L'immediatezza Meerkat la deve al collegamento con Twitter, ma proprio il microblog ne sta tarpando le ali. Da quando ha comprato Periscope, un'altra app per lo streaming, ha tagliato la possibilità agli utenti di Meerkat di far arrivare automaticamente ai follower del proprio account la notifica dell'inizio delle 'trasmissioni'. In questo modo lo streaming stesso resta, ma risulta azzoppata la sua distribuzione.

Ma Meerkat, che alle spalle ha un lavoro di due anni, continua per la sua strada: "Questa mossa non fa che confermare quanto siamo diventati importanti", ha detto Ben Rubin.

 

I segreti di google

Categoria principale: Notizie Categoria: Notizie dal web
Creato: Mercoledì, 11 Marzo 2015 Pubblicato: Mercoledì, 11 Marzo 2015

Google svela i suoi 'segreti'. Il motore di ricerca più famoso del mondo illustra la concatenazione di movimenti per organizzare le informazioni sulla rete. Tutto questo viene fatto vedere attraverso un'infografica che mostra i passaggi più rilevanti.

Google

Mountan wiew spiega di controllare oltre 30mila miliardi di pagine sul web unite tra loro da una stretta maglia di link. Naturalmente nessun sito web è obbligato a sottoporsi al monitoraggio di Google.

L'algoritmo che consente di svolgere questo difficilissimo e puntuale lavoro si chiama PageRank, progettato da Larry Page e Sergey Brin quando erano all'università di Stanford nella seconda metà degli anni Novanta: a ispirarlo fu anche un italiano, Massimo Marchiori. L'evoluzione dell'algoritmo è proseguita col passare degli anni con aggiornamenti come Panda per valutare la qualità dei risultati o Caffeine che ha consentito di avere una mappa quasi in diretta del web.

Mountan view ha poi realizzato un indice superiore a 100 milioni di Gigabyte. Semplificando, in seguito assegna un ranking alle pagine attraverso la valutazione di 200 fattori. I cambiamenti sono continui: quasi 500 miglioramenti vengono introdotti ogni anno e migliaia di test consentono di capire l'efficacia delle modifiche. Le informazioni vengono organizzate con il Knowledge Graph che può ricostruire schede sintetiche che forniscono il contesto delle parole, oppure diventano accessibili attraverso la ricerca vocale.

YouTube Kids

Categoria principale: Notizie Categoria: Notizie dal web
Creato: Sabato, 28 Febbraio 2015 Pubblicato: Sabato, 28 Febbraio 2015

YouTube è spesso fonte di preoccupazioni per quei genitori che lasciano smartphone, tablet o PC in mano ai propri figli, che potrebbero accedere liberamente e gratuitamente a contenuti a loro poco adatti.

Proprio per questo motivo, Google ha oggi rilasciato in App Store (per il momento solo negli USA) una versione della famosa piattaforma sviluppata appositamente per i più piccoli, ovvero YouTube Kids.

youtubekids

Come si potrebbe facilmente immaginare, l’applicazione è stata progettata per rendere più facile la navigazione web per i piccoli e, soprattutto, per controllare l’enorme catalogo di video di YouTube.

Dal momento che è su misura per i bambini, i genitori hanno accesso ad una serie di impostazioni attraverso le quali possono scegliere ciò che i loro figli possono e non possono guardare. E’ possibile inoltre impostare un timer, regolare l’audio e tanto altro ancora per personalizzare l’esperienza d’uso.

 

 

Come stampare dal Tablet

Categoria principale: Notizie Categoria: Notizie dal web
Creato: Sabato, 28 Febbraio 2015 Pubblicato: Sabato, 28 Febbraio 2015

Se hai in casa un pc collegato ad una stampante collegata anche tramite porta usb, stampare dall'Ipad o dall'Iphone è semplice, ecco le istruzioni:

Scarica dall'Apple Store l'applicazione (per ora gratuita) Printer Pro e installala sul tablet o smartphone.

Printer Pro

Poi dal tuo pc collegati al sito readdle.com/ppd scarica l'applicazione e installala sul pc.

Ora lancia l'App "Printer Pro" dal tablet e segui le istruzioni, stampare dall'Ipad, Iphone sarà un gioco da ragazzi, naturalmente il pc quando stampi deve rimanere acceso e i due dispositivi devono essere collegati allo stesso router.

 

Spartan di Microsoft

Categoria principale: Notizie Categoria: Notizie dal web
Creato: Venerdì, 20 Febbraio 2015 Pubblicato: Venerdì, 20 Febbraio 2015

Durante l'ultima giornata del CES 2015, la fiera annuale della tecnologia, dove Microsoft ha "lasciato" trapelare due immagini confuse e sfocate del nuovo browser Spartan che a quanto sembra verrà integrato nella nuova release della Technical Preview di Windows 10 attesa questo mese.

Spartan - Microsoft

Le Tab somigliano molto a quelle di Chrome ed ognuna di queste ha naturalmente la sua "address bar", i pulsanti di indietro e avanti e quello di "reload" della pagina.

Quello che vediamo, anche se trattasi solo di un particolare, conferma l'intenzione di Microsoft di creare una browser che sia "spartano" non solo nel nome, filosofia finalmente condivisa con la rivale di Mountain View che proprio grazie all'essenzialità di un'interfaccia votata solo ai contenuti ha conquistato il favore degli utenti.

Riguardo le caratteristiche "sotto il cofano" sembra che il motore di rendering continuerà ad essere Trident, nell'ultima versione più veloce di quanto non sia mai stato, dato che conferma come Spartan non sarà altro che Internet Explorer interamente ridisegnato.

Tutto sui Super Eroi

Categoria principale: Notizie Categoria: Notizie dal web
Creato: Mercoledì, 11 Febbraio 2015 Pubblicato: Mercoledì, 11 Febbraio 2015

Cerchi fumetti, film, serie tv, musica, dei  tuoi supereroi preferiti?

(clicca sul banner per essere indirizzato alla sezione che desideri)

Marvel 

DC Comics

Dark Horse Comics

Image Comics

Qui trovi proprio tutto...

Tutte le Categorie per Tutti