Visitando il nostro sito Web l'utente accetta che stiamo usando i cookie
per assicurare la migliore esperienza di navigazione.

pertotti.org

Categoria principale: Sport Categoria: Calcio
Creato: Lunedì, 29 Maggio 2017 Pubblicato: Lunedì, 29 Maggio 2017

Ha giocato gli ultimi 44' minuti con la maglia della Roma, conquistato insieme ai suoi compagni il secondo posto battendo, a fatica, il Genoa e si è goduto la sua festa, la festa di una città che lo adora e che lui ama da sempre. Francesco Totti si è riservato un addio da star. Meglio, la Roma gli ha giustamente lasciato lo spazio che merita e il suo pubblico lo ha salutato come meglio non sarebbe stato possibile. Cartoncini con il 10 sugli spalti, una enorme maglia numero 10 in mezzo al campo, moltissimi striscioni di saluto e ringraziamento, moltissime lacrime. Perché con Totti non se ne va solo un pezzo, enorme, di calcio. Se ne va il figlio migliore di una città che per lui ha respirato e gioito e sofferto.

Juventus a Berlino

Categoria principale: Sport Categoria: Calcio
Creato: Giovedì, 14 Maggio 2015 Pubblicato: Giovedì, 14 Maggio 2015

Non è la Juventus perentoria di Dortmund, non è quella apprensiva di Monaco, è una squadra diversa, matura, cosciente dei suoi mezzi, soprattutto non intimorita dall’afoso Bernabeu e dal bluff del Real Madrid, squadra fisicamente e caratterialmente al capolinea. Invece Madama esce alla distanza pur percorrendo la partita tra alti e bassi, tra qualche errore e qualche rischio, con qualche ingenuità, come il fallo di Chiellini su James Rodriguez che porta al rigore con cui Ronaldo illude i Blancos.

Assedio Real
La Juventus fa sfogare gli avversari (23 tiri in porta, di solito non li concede) e si sfoga con l’arbitro ma anche questa, alla fine, risulterà una tattica perché il milionario Eriksson non fischierà quasi più niente di rilevante contro la Juventus.

La beffa dell’ex
Alvaro Morata è di nuovo il beffardo autore del gol che ferma qui il Real di Carlo Ancelotti, con la panca sul viale del tramonto. La Juventus dopo il pareggio diventa d’acciaio. Certo Bale è un disastro, ma a farlo sbagliare e a cancellare prima Benzema, poi il Chicharito e infine perfino CR7 con tutti gli altri comprimari, è la squadra di Allegri che manca, con Marchisio e Pogba, il 3-1 che renderebbe più tranquillo il finale. Ma dopo averla smarrita a più riprese, Madama riagguanta serenità e consapevolezza quando servono.

Potere divinatorio
L’ultima mezzora è un assedio, ma mai scorgiamo un bianconero in crisi d’identità. Reggono tutti, solidi, convinti, nessuno escluso. E la festa può cominciare dopo 95 minuti di gioco. Max Allegri li aveva nominati nella conferenza stampa della vigilia e così è stato: 90 più 1 e 4 di recupero. Questo arcano potere divinatorio gli servirà a Berlino, sabato 6 giugno 2015, contro il Barcellona di Neymar-Messi-Suarez. Sarà l’ottava finale di Champions/Campioni della Juventus. La più inaspettata.

 

Nuovo Presidente per il Monza Calcio

Categoria principale: Sport Categoria: Calcio
Creato: Sabato, 13 Dicembre 2014 Pubblicato: Sabato, 13 Dicembre 2014

Il signor Dennis Bingham è ufficialmente il nuovo proprietario dell' A.C. Monza Brianza 1912.

 

logo Monza Calcio

Mr. Bingham, di nazionalità inglese, sta già lavorando al Centro Sportivo Monzello per risolvere i problemi nati negli ultimi mesi. Nei prossimi giorni verrà approntata una conferenza stampa dove si presenterà ai media per spiegare i suoi progetti. Grazie a Mr. Bingham la storia dell'A.C. Monza può continuare ed ora si comincerà a lavorare duramente per il meglio del Monza senza fare false promesse.

Oggi Mr. Bingham incontrerà la squadra e lo staff e domani sarà al Brianteo per coinvolgere l'appassionata tifoseria biancorossa. 

Monza - Albino Leffe

Categoria principale: Sport Categoria: Calcio
Creato: Sabato, 14 Febbraio 2015 Pubblicato: Sabato, 14 Febbraio 2015

Clicca sull'immagine per vedere la partita alle 19:30

Monza vs Albinoleffe

Buon divertimento!

 

Cuneo - Monza 2 a 3

Categoria principale: Sport Categoria: Calcio
Creato: Domenica, 27 Ottobre 2013 Pubblicato: Domenica, 27 Ottobre 2013

logo monza nuovoCUNEO:  Anacoura, D’Alessandro, Donida (dal 35 st Maimone), Falasca, Antonelli (dal 19 st Cristini), Mucciante, Corsetti, Palazzolo, Torri, Fanucchi, Tempesti.  All. Sottil – N.E.: Gagliardini, Quitadamo, Andrea  Bassi Borzani, Romano, Martini.

MONZA:  Castelli, Franchino, Anghileri, Polenghi, Calliari, Zullo, Vita, Valagussa, Sinigaglia (dal 28 st Fisher), Candido (dal 16 st Bianchi), Finotto (dal 44 st Terrani). All. Asta – N.E.:  Teodorani, Anderson, Galimberti, Ravasi.

Arbitro:  Giua di Pisa

Marcatori: Candido (M) al 3 pt, Sinigaglia (M) al 9 pt, Torri (C) al 17 pt, Fanucchi (C) al 27 pt su rigore, Franchino (M) al 46 pt

Note: ammoniti Falasca (C), Corsetti (C),  Donida (C), Zullo (M, Calliari (M), Franchino (M)  -  recupero 3+4

Spettatori 600 circa

Gol del Cancro

Categoria principale: Sport Categoria: Calcio
Creato: Sabato, 27 Dicembre 2014 Pubblicato: Sabato, 27 Dicembre 2014
Una notizia molto triste rovina il Natale al mondo del calcio italiano. L'allenatore della Torres (Lega Pro, girone A) Vincenzo Cosco è di nuovo alle prese con un tumore.
Cancro & Calcio
"Il cancro è tornato ad invadere il mio corpo, sono costretto a salutare il calcio, ma spero sia solo un arrivederci". Interrompe l'attività, ma la fede è forte e non lo abbandona.
Spera di tornare quanto prima: "È con un mix di sentimenti che vi scrivo - conferma lo stesso allenatore 50enne molisano -, emozione in primis, ma anche col nodo in gola e, al contempo, con spirito battagliero, quello che mi ha sempre contraddistinto nel mondo del calcio. Il cancro, oggi, ha fatto gol e io sono costretto ai tempi supplementari: una partita nella quale il pareggio non esiste.
Sono costretto a vincere: devo farlo per tutta la mia famiglia, per mia moglie Silvana, per i miei piccoli, ma già maturi, figli, Gaia e Luigi, ma anche perché io ho sempre sostenuto che i sogni aiutano a vivere".
lottare e sognare — Struggente il messaggio del tecnico dei sardi: "Non posso far altro oggi come non mai, che andare avanti sognando, per continuare a vivere e, quindi, restare vicino alla mia famiglia e ai miei cari, oltre che per riprendere quel sogno chiamato ‘calcio’. Per far ciò dovrò battere ancora una volta il cancro: la fede, così come 19 anni fa, sarà la mia guida.
Sono costretto a salutare il calcio e la Torres, ma spero che sia solo un arrivederci. Anzi, sono convinto che il mio saluto sarà solo un temporaneo allontanamento dallo sport che, insieme alla mia famiglia, è stato il mio mondo per quaranta anni".
Il club di Sassari, sconvolto, reagisce attraverso le parole di sostegno del presidente Domenico Capitani: "Per noi lui è e resta il nostro allenatore. Siamo convinti che la sua grande forza gli permetterà di superare la malattia e lo aspettiamo quanto prima".
 
 

Classifiche Calcio Mondiale

Categoria principale: Sport Categoria: Calcio
Creato: Martedì, 22 Ottobre 2013 Pubblicato: Martedì, 22 Ottobre 2013

Tutte le Categorie per Tutti